19/4/2015


NO MATCHES

Facebook
Seguici su Facebook
Rss
Iscriviti ai Feed
Newsletter
Abbonati alla newsletter
App
Scarica l'App

1
SCALIGERA VERONA
22  

2
BK BRESCIA LEONESSA
20  

3
BASKET FERENTINO
18  

4
PMS TORINO
18  

5
PALLACANESTRO TRIESTE
16  

6
JUNIOR CASALE
16  

7
PALLACANESTRO MANTOVANA
14  

8
PALLACANESTRO BIELLA
12  

9
PALLACANESTRO TRAPANI
12  

10
BASKET BARCELLONA
12  

11
FORTITUDO AGRIGENTO
12  

12
AURORA JESI
8  

13
GIVOVA NAPOLI
8  

14
U.C.C. CASALPUSTERLENGO
6  

15
FULGOR LIBERTAS FORLÌ *
5  

16
BASKET VEROLI
4  

La Società è stata fondata nel 1949 dal salesiano Don Stefano Cozzi e tuttora, sempre con il nome Fulgor, continua la propria attività presso l'Oratorio S.Luigi. Fin dall'inizio ha conseguito buoni risultati disputando nel 1954/55 il Campionato Nazionale di serie C (militavano giocatori come Roberto Landi, Benzoni, Antonazzi, Bonaguri, Paganelli, Lolli) alcuni di questi passarono alla Pallacanestro Libertas che così potè continuare la propria attività.

Dal 1957 disputò il Campionato di promozione; promossa in Serie D nel 1969/70, successiva promozione in C2 nel 1979/80, in C1 nel 1982/83 ed in B2 nel Campionato 1985/86, poi in Serie C1 fino al 1992/93 con la nuova promozione in serie B dopo un Campionato esaltante.

Il Settore Giovanile vanta numerosi titoli a livello regionale, provinciale e zonale in tutte le categorie, dal Minibasket agli Juniores. Con le proprie squadre giovanili la PGS Fulgor ha raggiunto, prima squadra della città di Forlì, le finali nazionali Allievi (Reggio Emilia 1970), seguono poi le finali nazionali : Cadetti (Roseto degli Abruzzi 1971), Ragazzi (Castrocaro 1985), Allievi (Grado); Juniores (Trapani 1989) - Juniores (Santeramo 1993). Tra le tante vittorie quelle prestigiose ottenute con Virtus Bologna, Fortitudo, Basket Rimini, Telemarket Forlì e le squadre pesaresi (Lupo, Falco, Scavolini).
La società ha conquistato anche vari titoli nazionali P.G.S. (Polisportive Giovanili Salesiane).
Dal vivaio Fulgor sono usciti tanti bravi giocatori; alcuni hanno raggiunto la Serie A come Gianfranco De Fanti per molti anni capitano della scomparsa Pallacanestro Libertas ed artefice insieme al compianto Roberto Landi della promozione in Serie A, Maurizio Lasi, Paolo Battisti, Luca Chiadini e tanti altri bravi giocatori che hanno militato in Serie minori.
Tra gli ex-Allenatori Fulgor ricordiamo il compianto Renzo Paganelli, che riportò il basket cittadino in A1, inoltre tanti Allenatori forlivesi hanno iniziato la loro carriera con squadre Fulgor (Bacciocchi M. - Lostritto L. - Ceccaroni G. - Arpaia R. - Abbondanza C. - Galletti G. - Chiadini L.). A questi si aggiungono quelli che tuttora allenano ancora le nostre squadre : Giovannetti Loris - De Fanti G.Franco, Santarelli Mario.
Alla Società ed ai Dirigenti Fulgor sono stati assegnati numerosi riconoscimenti : la Stella d'argento CONI al merito sportivo nel 1990 e la Stella di bronzo a due suoi Dirigenti. E la storia continua ... giovedì 1 giugno 2000 la PGS Fulgor conquista una storica promozione in Serie B1.

Nella stagione sportiva 2000/2001 disputa il suo primo campionato di B d'eccellenza dove, dopo un'ottima fase di qualificazione (5° posto in classifica determinato dal quoziente canestri essendo arrivati a pari punti con Montegranaro, - Capo d'Orlando, Cento), esce al primo turno dei play-off promozione, sconfitta dal Cimberio Borgomanero (che conquisterà in seguito la promozione in Lega 2).

Nella stagione sportiva 2003/2004 con la nuova denominazione Fulgor Libertas basket Forlì partecipa al suo quarto campionato in serie B d'eccellenza.

Nel 2003 vince la Coppa Italia a Montecatini Terme.


Nell'estate 2010, dopo l'undicesimo campionato di A Dilettanti - ex B1 - giocato ai vertici della classifica, la FulgorLibertas fa tornare il grande basket a Forlì: viene infatti promossa per la prima volta nella sua storia tra i professionisti, nella seconda serie una volta chiamata A2 e attuale LegaDue.
Alla squadra, dopo un'annata ai vertici e due storiche vittorie contro la rivale storica Fortitudo Bologna al PalaCreditodiRomagna e al PalaDozza, presenta durante l'anno il conto più volte la sfortuna: tanti infatti sono gli acciacchi e gli infortuni tra i giocatori della FulgorLibertas, infortuni che inevitabilmente minano la forza di un gruppo altrimenti universalmente considerato come il più forte di tutta la categoria.
Anche nei playoff la musica non cambia: Forlì si presenta alla maggior parte delle partite con 4 giocatori inutilizzabili, trovando comunque nei propri gioielli del vivaio Frassineti e Ravaioli delle arme importanti per arrivare, comunque, alle finali.
La lotta contro la Fortitudo per andare in LegaDue è incredibile, e si risolve solamente al PalaCreditodiRomagna in una gara5 da 6000 persone: la spuntano gli emiliani grazie a un canestro fortunatissimo all'ultimo secondo dell'ex Malaventura. Ciò nonostante, alla Fortitudo vengono trovati conti deficitari: l'iscrizione di Bologna alla LegaDue viene immediatamente bloccata, così i biancorossi possono festeggiare la prima promozione in LegaDue.